Mi chiamo Mustafa, sono nato nel deserto, appartengo alla tribù di Ait-Ata, che ha origine dal passaggio dei miei antenati, Berberi e Tuareg, che con i loro cammelli erano sempre in viaggio per le piste del Sahara praticando scambi commerciali per sopravvivere.

Da quando sono stati costituiti i confini di Stato sono stati costretti a cercare una soluzione più stabile, sono infatti i miei nonni che hanno installato i primi campi a ridosso delle rosse dune del mare di sabbia dell’Erg Chebbi, in un luogo chiamato Merzouga, oggi l’oasi di Merzouga.

Questo luogo è stato rifugio per generazioni dei viaggiatori nomadi del deserto grazie anche alla presenza di acqua del vicino lago SRJI, meta ambita dagli ornitologi per la possibilità di ammirare numerose specie di uccelli migratori tra i quali anche i bellissimi fenicotteri rosa.

L’esperienza maturata durante la mia vita, a contatto con la mia gente, la mia terra, con le condizioni estreme che il deserto ti obbliga a sopportare, mi ha aiutato ed insegnato un rispetto per la natura che ho il piacere di condividere con i viaggiatori che vogliono intraprendere un viaggio avventura in Marocco.

Potrò guidarli per le più remote piste sia che esse siano percorse con moderni 4×4 oppure a dorso di cammello ed assicuro la possibilità di poter vedere e scoprire una infinita varietà di paesaggi, cercando di fare apprezzare la bellezza ed il fascino di ogni angolo del percorso.

Avrò così l’onore di far conoscere loro la nostra cultura, il folklore, la musica, la splendida architettura delle nostre città, … senza dimenticare la nostra ricca gastronomia ..!

Voglio darvi quindi il benvenuto nel mio paese, e ringraziarvi per aver scelto questa splendida avventura, da parte mia sarò orgoglioso di potervi accompagnare e guidare alla scoperta del Marocco.